5 gennaio 2012

I libri che ho letto nel 2011


Quanti libri hai letto nel 2011?
20

Quanti scrittori e quante scrittrici?
Quattro donne e tredici uomini.

Il miglior libro letto?
In questo momento direi "Venuto al mondo" di Margaret Mazzantini. Mi ha proprio conquistata.

E il più brutto?
"È una vita che ti aspetto", di Fabio Volo.

Il libro più vecchio?
Le lettere dal carcere di Antonio Gramsci.

E il più recente?
"Cose che nessuno sa", di Alessandro D'Avenia.

Il libro con il titolo più lungo?
Titoli particolarmente lunghi non mi vengono in mente. Forse "L'insostenibile leggerezza dell'essere", Milan Kundera.

Quello con il titolo più corto?
"Io e te", Niccolò Ammaniti.

Quanti libri hai riletto?
Nessuno.

Quali vorresti rileggere?
Quelli che sono stata obbligata a leggere quando andavo a scuola.

I libri più letti dello stesso autore quest'anno?
Incredibilmente Fabio Volo. Almeno ho capito che non mi piace.

Quanti sono stati scritti da autori italiani?
Quattordici.

Quanti sono stati presi in biblioteca?
Quest'anno nessuno. Quelli di Fabio Volo però me li hanno prestati.

Quanti ebook?
Nessuno, voglio sentire il profumo dei libri.

L'idea per questo post l'ha lanciata Chiara nel suo blog, grazie a lei ho fatto un rapido resoconto dei libri che mi hanno tenuto compagnia, sull'amaca d'estate, al calduccio, sotto il piumone, d'inverno.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...