31 dicembre 2012

Il turno di notte lo fanno le stelle, Erri De Luca


Ricordo di aver visto Erri De Luca in una puntata de Il senso della vita di Bonolis. Ricordo anche che mi era sembrato una persona affascinante. Mi ero ripromessa di leggere qualcosa di suo, avevo l'imbarazzo della scelta: di libri Erri De Luca ne scrive in quantità industriale. Chissà messi uno vicino all'altro quanto spazio occupano. Sono tutti così piccini.

Il turno di notte lo fanno le stelle è il primo ebook che ho letto, grazie a Serena che mi ha invitato
a provare. Ero un po' scettica, devo essere sincera, soprattutto perché non ho un ebook reader e avrei dovuto leggere dal computer. Per questo, come primo esperimento, ho scelto la storia più breve che avevo. È stato bello leggere un libro in mezz'ora, poco prima di andare a dormire. È stato bello arrivare alla fine di quelle poche pagine e scoprire che forse, in realtà, a quella storia non mancava proprio niente. Bisogna essere bravi per scrivere arrivando dritti al punto, senza descrizioni o giri di parole inutili. Un po' come in una poesia. Dev'essere bravo Erri De Luca. Immagino che questo sia solo il primo dei suoi libri che leggerò.

La storia è semplice e si scopre man mano che si va avanti nella lettura. All'inizio non è chiaro che cos'abbiano in comune quel Matthew e quella coppia di sposi, tre persone americane che escono dallo stesso ospedale e poi si ritrovano nello stesso rifugio sulle Dolomiti. Quello che è chiaro fin da subito è che non si tratta di un caso.
Sono lì per un voto di Matthew e della donna, entrambi hanno appena affrontato complessi interventi chirurgici: trapianto di cuore per lui e operazione a cuore aperto per lei. E lì, in quei giorni in cui si sono incontrati nella stessa stanza d'ospedale, hanno parlato dei loro desideri e più ne parlavano più diventavano forti, più diventavano veri, promesse, voti. In quella stanza d'ospedale si sono promessi che, una volta usciti da lì, avrebbero compiuto una scalata sulle Dolomiti, le montagne più belle del mondo secondo Matthew.
Ed è così che si trovano nello stesso rifugio, lui con il cuore di una giovane donna sfortunata, lei con una valvola mitralica nuova. Si arrampicano insieme mentre il marito di lei soffre di gelosia e ha paura per la salute dell'amata moglie.
E su, in cima alla montagna, rimasto ormai solo, Matthew si sdraia ad ammirare quel cielo che ha rischiato di non vedere più, quel cielo che non vedrà mai più la giovane donna che gli ha donato il cuore. 
E guarda le stelle, che illuminano ogni notte.

♥ Le frasi che ho sottolineato
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...