30 settembre 2013

Sono affidabile al 100%!

Il Blog AffidabileStrawberry di Una fragola al giorno e Federica di Una ciliegia tira l'altra mi hanno insignita di questo premio qualche giorno fa, perciò eccomi qui a scrivere il dovuto post di ringraziamento.
Ecco quali caratteristiche deve avere un blog per essere affidabile al 100%:
– Deve essere aggiornato regolarmente
– Deve mostrare la passione autentica del blogger per l’argomento di cui scrive
– Deve favorire la condivisione e la partecipazione attiva dei lettori
– Deve offrire contenuti e informazioni utili ed originali
– Non deve essere infarcito di troppa pubblicità
Che dite, i miei scarabocchi le rispettano queste condizioni? Io direi di sì, mi sento proprio affidabile, non c'è che dire.

La regola del gioco prevede che io risponda a una domandina molto semplice, questa: quando e perché ho deciso di aprire il blog?
Sul quando non ho dubbi: era un venerdì 17 di giugno, non sapevo che cosa fare, ero davanti al computer e mi annoiavo, così, di punto in bianco, ho deciso di aprire un blog. Ho pensato per un po' di minuti a un titolo che potesse rappresentare qualcosa e poi è bastato un clic su crea un nuovo blog. Lì per lì non avevo ben chiaro praticamente niente, l'html non sapevo nemmeno che cosa fosse e non sapevo neanche come trovare altri blog. Infine non sapevo che cosa scriverci, nei miei scarabocchi di pensieri. Per poco più di un anno ho riempito il blog con mille post diversi. Chi c'era all'inizio sa di cosa parlo: Scarabocchi di pensieri era un luogo dove appuntavo le ricette, le mie opinioni politiche, dove parlavo di libri e film. Principalmente però era un diario, molto personale. 
Poco più di un anno fa poi ho avuto un piccolo problema di anonimato, ho rischiato che miei conoscenti leggessero tutto. La cosa mi ha spaventata molto, mi ha fatto capire che avevo sottovalutato la portata della rete e che dovevo darmi una regolata. Così per un mese ho chiuso il blog, cercando nel frattempo di capire quale destino volevo dargli: chiuderlo o cambiarlo? Dopo qualche tempo ho capito che gli volevo troppo bene, al blog, per eliminarlo definitivamente, così ho eliminato solo quei post in cui mi ero lasciata troppo andare. Ho fatto dei miei scarabocchi un luogo dove appuntare ciò che leggo, unendo due necessità, o forse tre: leggere, scrivere e ricordare. Sì, perché il mio blog mi serve oltretutto per porre un limite alla mia smemorataggine. Da un po' di tempo sento che ho bisogno di cambiare qualcosa, di ritornare in parte, forse, alle origini. No, non ho intenzione di ricominciare a scrivere un diario qui, quello che vorrei forse (e sottolineo forse) è ampliare un po' gli orizzonti, parlando anche delle altre cose che mi piace fare, oltre a leggere. 
Per tornare alla domanda iniziale, credo di aver aperto il blog per un mio bisogno di comunicare. Ho sempre scritto molto, fin da piccola, ma non avevo mai scritto niente da far leggere agli altri. Scrivere il blog mi ha fatto capire che con le parole ci si può anche tenere compagnia.

p.s. tutti i blog che leggo possono tranquillamente ritenersi per me affidabili, senza che io passi a ridistribuire il premio, ok?


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...