11 novembre 2013

Sole a catinelle, Checco Zalone [al cinema!]

Così sono tornata al cinema lo scorso fine settimana, dopo secoli e secoli. Mi piace il cinema, solo che otto euro per un film francamente mi sembrano tanti, così tanti che davvero non ho messo piede in sala per anni.

L'altra sera, trascinata dalle amiche, ci sono tornata e la cosa incredibile è che ci sono tornata per vedere un film che certo non rappresenta il mio genere preferito. Di solito i film che dovrebbero far ridere a me non fanno ridere, ma Checco Zalone è l'eccezione che conferma la regola. Mi piace. Mi piace pressoché da quando l'ho conosciuto a Zelig. Ho visto volentieri i suoi due film precedenti, ma questa è la prima volta che ne vedo uno al cinema.

Voi l'avete visto?

A me è piaciuto, molto. Ho riso e ho condiviso l'inno ingenuo dell'uomo Checco Zalone, che, diciamocelo, nessuna donna vorrebbe come marito o padre dei suoi figli. Sfiderei chiunque a non buttarlo fuori di casa come ha fatto sua moglie. Però. Sarà uno scansafatiche, un opportunista, uno stupido superficiale, ma come si fa anche a non volergli bene? Impossibile. E poi con Nicolò (un nome che tra l'altro mi piace un sacco) diventa proprio in gamba.

Checco Zalone mette la crisi sullo sfondo, la prende in giro e ci tira fuori un inno all'ottimismo: comunque vadano le cose, se c'è l'amore ci sarà anche un sole a catinelle. E il resto, pian piano, verrà da sé.

p.s. e comunque quell'espressione del titolo è bellissima, no?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...