8 dicembre 2014

Orsacchiotti natalizi da attaccare alle finestre [Calendario dell'avvento // 8 dicembre]


Ecco l'8 dicembre. Siamo arrivati al giorno in cui casa mia si riempie di luci, finalmente. Quest'anno avremo un albero rosso e bianco e, al finestrone della sala, pupazzi di neve accompagnati da Babbo Natale e tutta la sua slitta. 
Mentre voi aprirete questa casella di quest'ultima festa prima del Natale io probabilmente avrò in testa un cappello con le stelline luminose oppure le corna della renna coi campanellini, non lo so. Fischietterò le canzoni di Bublé e canterò quelle italiane, in coro coi bambini che le hanno registrate. 
Christmas is coming to town davvero ormai, è l'8 dicembre.

Ma torniamo al calendario dell'avvento.
Vi piace decorare le finestre? A me sì, certo. Le addobbo da quando andavo alle medie, perché è in quegli anni che ho smesso di essere una personcina sobria, almeno per queste cose. È successo a causa della mia prof di italiano, che, oltre a farmi amare le parole mie e altrui, mi prestava delle bellissime riviste piene di quelli che oggi, ai tempi di internet e di Pinterest, chiameremmo D.i.y. (Do It Yourself). Aveva giornali bellissimi, che oggi compro anch'io, ma di cui a dodici anni ignoravo l'esistenza. 

Ma ritorniamo al calendario dell'avvento. 
Oggi vi presento due orsacchiotti che hanno assistito a molte tombolate nel corso degli anni.


• Occorrente:
          - cartoncino bianco
          - pennarello nero indelebile
          - carta carbone
          - carta lucida
          - scotch

• Procedimento
Cliccate sulle due immagini qui a lato, così vi si apriranno a grandezza naturale e potrete così salvarle. Fatto? Bene, ora stampatele, ovviamente potete ingrandirle o rimpiccolirle secondo le vostre esigenze.
Una volta ottenuta la dimensione giusta ricalcate i bordi della sagoma degli orsacchiotti sulla carta lucida o, se non ce l'avete al momento, sulla carta da forno (andrà benissimo comunque). 
Con la carta carbone riportate la sagoma dell'orso sul cartoncino bianco. Ripassate i bordi col pennarello nero, disegnate anche l'occhio, la bocca e il ginocchio.
Tagliate ogni parte e attaccatela con cura al vetro con lo scotch ripiegato, in modo che non si veda. Il mio consiglio è di iniziare a comporre il soggetto, pezzo dopo pezzo, dalla parte più grande. 
Alla fine vi assicuro che l'effetto sarà bellissimo!

Buon lavoro!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...